Dal 4 maggio riparte l’attività sportiva. La conferma dal Vice ministro della Salute Sileri – Ora si spera che a Trento tengano conto delle deduzioni promesse dalla nostra Federazione 🤞

E’ vero che circolano tantissime idee, ma le ipotesi a cui stanno lavorando gli esperti che dovranno fornire al governo gli indirizzi generali sui quali organizzare l’uscita dal lockdown.

Aggiornamento 18 aprile ore 18: secondo quanto svelato tra gli altri dal Corriere, il divieto di fare jogging e sport all’aperto verrebbe eliminato, consentendo alle persone di allontanarsi dalla propria abitazione «per il tempo necessario è sempre da soli sarebbe confermato dal decreto alla firma e che entrerà in vigore il 4 maggio.

Il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri ha confermato l’indiscrezione con la seguente dichiarazione: «Dobbiamo dare maggiore libertà di movimento ai cittadini e la soluzione possibile è questa che tiene conto anche del senso di responsabilità delle persone. Il governatore del Veneto Luca Zaia ha già applicato questa regola e mi sembra che sia ragionevole».

“Quanto ai parchi, anche in questo caso l’indicazione sarebbe quella di dare un segnale di ripartenza: verrebbe consentito di accedere alle aree verdi così come di svolgere attività motoria anche lontano da casa. Allo stesso tempo, però, verranno ribadite una serie di indicazioni di ‘prudenza’, vale a dire il mantenimento del distanziamento sociale, l’uso delle mascherine e il divieto di assembramento. Sì alle passeggiate, insomma, no ai pic-nic”.

Da Roma, ok quindi!!!
A Trento, speriamo non vogliano fare diversamente !!!! 
Speriamo che i ns. politici, tengano conto della Federazione che come già anticipato dal ns. Presidente sui quotidiani, stanno lavorando per noi, ad un progetto di “sensibilizzazione “

per la riapertura del ns. sport !! Presentando nei prossimi giorno le loro deduzioni alle restrizioni troppo serrate.

Vogliamo far allenare i nostri tesserati , BENE.
Share This Post On