Gare individuali su percorsi reali🏃‍♀️🏃‍♂️⌚

Ne abbiamo parlato in un precedente articolo delle gare virtuali che solitamente permettono di correre dove si desidera.

Chiaramente a quel punto non ha nessun senso una classifica perché i percorsi sono diversi.
Un discorso è fare una maratona su un percorso in lieve discesa, un altro su sentieri di montagna!!!

Con l’anno scorso alcune gare sono state comunque organizzate ma permettendo ai singoli atleti, anzi obbligandoli, a farle in solitaria.
In pratica il singolo percorreva il reale tracciato della gara per poi finire in una classifica.

In Regione i primi sono stati gli amici della Corsa in Montagna Caldaro-Mendola.

A questo appuntamento hanno partecipato più di 100 persone.
Chiaramente ritrovarsi tutti assieme sarebbe stato diverso, più bello.
Ma non si poteva.

Questa faceva uso della “tecnologia” di Strava che per mezzo dei percorsi permette di creare delle classifiche.
Come i tre tracciati del CES Trail, sempre con classifica, a San Martino di Castrozza.
Grosso difetto dei percorsi è che spesso si trovano in classifica persone che chiaramente non avevano corso, ma utilizzato biciclette od altro.
Inoltre nei percorsi finisce anche chi non era interessato alla manifestazione ma che su quel percorso, anche negli anni precedenti, aveva corso.
D’altronde i segmenti non erano nati con questo scopo.
Molto comodi per vedere una classifica “all time” come nel caso del Vertical Piramidi.

Gli amici orientisti hanno ideato un sistema alternativo, per certi versi migliore.
È un app che si chiama iOrienteering.

In pratica ci si iscrive ad una manifestazione tramite l’applicazione, gratuita, installata sul proprio smartphone.
Si stampa la cartina, ci si reca alla partenza, e con lo smartphone si “legge” il QR Code presente e si parte.

A seguire vengono raggiunti tutti i punti indicati sulla mappa ed in ogni punto si legge il codice.
Finito il tutto si verrà aggiunti alla classifica.

Declinando il tutto in chiave podistica basterebbero due punti.
La partenza e l’arrivo su un percorso conosciuto o segnato con le classiche frecce e/o fettucce.

Comunque in Trentino già sono state approntate diverse manifestazioni di corsa orientamento con questa tecnologia.

Una fra tutte, a cui ho potuto partecipare divertendomi non poco, è stato il Mini Allenamento Sprint di Capodanno 2021.

Sperando che si ritorni alla normalità però si deve ammettere che è interessante il potere avere dei percorsi permanenti con classifica.

Immaginiamoci di essere dei turisti che non avrebbero modo di gareggiare ma che nel luogo in cui sono ospiti trovano la possibilità di partecipare ad iniziative di questo tipo ( come i CES Trail a San Martino di Castrozza).
Non male 😉 😉 😉

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Email this to someone
email

Author: Michele Giovannini

Share This Post On