Regolamento ATLETICA VALLE DI CEMBRA

Il presente Regolamento Interno costituisce parte integrante dello Statuto Societario
ogni atleta iscritto è tenuto a rispettarlo

  • Art. 1  ATTIVITA’ SPORTIVA
  • Art. 2  TESSERAMENTO
  • Art. 3  CANOTTA UFFICIALE e ABBIGLIAMENTO
  • Art. 4  GARE OBBLIGATORIE
  • Art. 5  GARE RACCOMANDATE
  • Art. 6  PARTECIPAZIONE CAMPIONATI ITALIANI e TRASFERTE
  • Art. 7  SITO INTERNET UFFICIALE SOCIETARIO
  • Art. 8  INFORTUNI e ASSICURAZIONE
  • Art. 9  CAMPIONATO SOCIETARIO
  • Art.10 PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

 

Art.1 ATTIVITA’ SPORTIVA

1.1 L’ATLETICA VALLE DI CEMBRA, come tutte le associazioni sportive dilettantistiche, promuove lo sport , in particolare la disciplina dell’ atletica leggera e vuole dare opportunità a tutti coloro che vorrebbero praticarla. Agli adulti, ma anche ai bambini, ai ragazzi e ai giovani in generale, disciplinate per fasce di età ed in particolare la società si prefigge di dare ad ognuno un obiettivo e soprattutto opportunità.

1.2 L’attività di ATLETICA LEGGERA della nostra Società si svolge secondo le norme contenute nel presente regolamento e secondo le norme del Regolamento della F.I.D.A.L. e/o C.S.I.

1.3 Coloro che esercitano l’attività dell’ atletica leggera, debbono essere in possesso di tessera rilasciata dalle federazione F.I.D.A.L. o dal C.S.I., enti con i quali la ns. società si affilia, tramite richiesta formale alla ns. Società previa presentazione di certificato di idoneità medico sportiva in corso di validità e pagamento della quota sociale (TESSERAMENTO);

 

Art.2 TESSERAMENTO

2.1 Ogni atleta che intende tesserarsi per la prima volta, con la ns. società sportiva A.S.D. ATLETICA VALLE DI CEMBRA, è tenuto a:
– Compilare e spedire semplice richiesta via mail all’indirizzo:  atleticavalledicembra@gmail.com
– Valutata dal Direttivo la richiesta e se accettata, allora, si potrà procedere alla formale iscrizione mediante compilazione ed invio di tutta la Modulistica : ADULTI  –  GIOVANILE

2.2 Ogni atleta, iscrivendosi, potrà usufruire dei servizi forniti dall’Associazione per quanto riguarda le iscrizioni alle manifestazioni agonistiche, beneficiare delle convenzioni stipulate dalla società con negozi o attività commerciali nonché altri servizi.

 

Art. 3 CANOTTA UFFICIALE e ABBIGLIAMENTO

3.1 Per la partecipazione a qualsiasi tipo di manifestazione è OBBLIGATORIO per tutti i tesserati l’uso della divisa sociale pena la sospensione da qualsiasi attività e lo svincolo
immediato dalla Società; ( Abbiamo presentato agli uffici FIDAL preposti la nuova casacca riconoscendo in essa la divisa ufficiale da indossare obbligatoriamente alle gare
(secondo l’art. 7 comma G del Regolamento Organico della Fidal ) rimane quindi obbligatorio nelle gare FIDAL parteciparvi con la casacca ufficiale per non incorrere a sanzioni sia
all’atleta che alla società d’appartenenza. A tal proposito si fa presente che l’Associazione avrà diritto di rivalsa sull’atleta per le eventuali sanzioni comminate alla Società.
Inoltre tali provvedimenti sono finalizzati al rispetto degli obblighi assunti verso gli sponsor, oltre che alla tutela dell’immagine dell’associazione stessa.

3.2 La prima iscrizione alla società da diritto a ricevere la canotta da gara.

3.3 Ogni atleta è vincolato a tenere caro l’abbigliamento consegnatoli;

 

Art. 4 GARE OBBLIGATORIE

4.1 In linea con il rispetto per gli sponsor, con il Direttivo e la società intesa come tale, è importante risultare fra le prime società sportive in più competizioni possibili. La società cercherà di spronare il singolo nella crescita sportiva personale, fare gruppo e creare legami di amicizia, questo come leitmotiv della società.
4.2 Il Direttivo, ritiene di definire le gare valevoli per il campionato di società importanti e pone OBBLIGO di partecipazione ai propri atleti, in funzione ovviamente dello stato fisico dell’atleta e condizione sportiva.

ELENCO GARE OBBLIGATORIE con punti a campionato societario

  1. CAMPIONATI DI SOCIETA’  sia Fidal sia CSI
  2. GARE VALEVOLI A QUALIFICAZIONI A CAMPIONATI SOCIETARI

 

Art. 5 GARE RACCOMANDATE

Le gare che concorrono all’assegnazione di titoli provinciali, regionali o nazionali addirittura, INDIVIDUALI sono RACCOMANDATE ai propri atleti.

ELENCO GARE RACCOMANDATE : con punti campionato societario  

  1. MEZZAMARATONA SOCIALE DI PRIMAVERA
  2. 1^ PROVA CAMPIONATO ITALIANO CORSA IN MONTAGNA (solo salita)
  3. 2^ PROVA CAMPIONATO ITALIANO CORSA IN MONTAGNA (salita e discesa)
  4. CAMPIONATO ITALIANO DI CORSA IN MONTAGNA MASTER
  5. Le 3 PROVE su STRADA – Campionato provinciale su strada CSI
  6. GARE su PISTA  – Fidal   o  c.s.i.
  7. CAMPIONATO ITALIANO DELLA 10 Km. – Fidal
  8. CAMPIONATO ITALIANO MEZZAMARATONA – Fidal
  9. CAMPIONATO ITALIANO MARATONA – Fidal
  10. MEZZAMARATONA SOCIALE D’AUTUNNO

 

Art. 6  PARTECIPAZIONE CAMPIONATI ITALIANI e TRASFERTE

Alle gare di Campionato Italiano Individuale Master e Senior di cross, strada e pista e nei CDS (Campionati Di Società), di cross, strada e pista, nelle possibilità economiche al momento degli appuntamenti, la società riconoscerà i seguenti benefit :

6.1  RIMBORSO ISCRIZIONE (QUOTA FIDAL quindi senza pacco gara, che è prevista da regolamento Fidal art. 6 Norme Attività) A TUTTI i nostri atleti partecipanti. La tassa di iscrizione alle gare dei Campionati Italiani Individuali Assoluti e Master su strada è di  € 6,00 (10 km), di € 12,00 (1/2  Maratona) e di € 20,00 (Maratona, 50 km o 100 km). C. Italiano corsa in Montagna 5 euro e lunghe distanze e km verticale €. 10.00;

6.2 MESSA DISPOSIZIONE del PULMINO (no carburante e spese autostradali, quindi da suddividere fra gli atleti sul pulmino/i ) se disponibile dal settore giovanile.

6.3 RIMBORSO del PERNOTTO max. €. 30.00 (oltre 250 km dall’abitazione) a chi farà podio in classifica generale o di categoria.

 

Art. 7  SITO INTERNET UFFICIALE SOCIETARIO

7.1 La società ha un proprio sito internet ufficiale con il quale si serve per comunicare con i suoi iscritti, se non in maniera formale, ma al solo scopo divulgativo e pubblicitario.

7.2 Gli addetti al sito, sono nominati dal Direttivo ed avranno il compito di tenerlo aggiornato il più possibile con notizie in ambito ludico/sportivo/ricreatico e comunque sempre di
interesse generale.

7.3 Non vi è nessun obbligo da parte della società e degli addetti al sito nel fare comunicazioni/articoli ecc. a titolo personale e con terzi privati o propri atleti.

7.4 E’ vietata la pubblicazione di articoli/comunicazioni se non al solo scopo ludico/sportivo/ricreativo.

7.5 La pubblicità sul sito di aziende private o pubbliche è regolata da un contratto che ne fissa i termini e i compensi.

 

Art. 8  INFORTUNI e ASSICURAZIONE

8.1 Con il tesseramento il nostro iscritto è anche automaticamente assicurato con una polizza assicurativa che la stessa Fidal ha stupulato con una società assicuratrice.

8.2 L’atleta è tenuto a informarsi e leggere la polizza che è presente sul sito Fidal in modo da sapere cosa copre e in che termini, il link a cui far riferimento alla polizza , salvo diversa
collocazione sullo stesso sito fidal , è : http://www.fidal.it/content/Convenzione-assicurativa/52622 ;

8.3 L’atleta è tenuto ad comunicare subito alla segreteria della società sportiva, l’eventuale infortunio occorso;

 

Art. 9  CAMPIONATO SOCIETARIO

9.1  L’Associazione Sportiva Dilettantistica Atletica Valle di Cembra organizza per i propri tesserati master il campionato societario annuale.

9.2 Ogni atleta iscritto all’AVDC partecipa al campionato societario automaticamente, senza necessità di richieste o autorizzazioni ed entra in classifica a partire dalla prima gara
successiva alla data del suo tesseramento e termina al 31 dicembre dello stesso anno o alla domenica antecedente la tradizionale festa societaria se svolta prima della fine dell’anno.

9.3 La classifica premia la competitività degli atleti e la loro assiduità di partecipazione alle gare.

9.4 Dopo queste principali articoli che fondano di fatto il campionato Siocietario Avdc per i propri tesserati e atleti Master si rimanda al regolamento dello stesso Campionato che lo
regolano e disciplinano nonchè assegnano i valori/punteggi.

 

Art.10 PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

I provvedimenti disciplinari conseguenti alla ratifica di sanzione del Consiglio Direttivo, a seconda della gravità dell’atto, per periodi di tempo adeguati, potranno essere:

10.1  Il richiamo o l’ammonimento verbale;

10.2  Il richiamo o l’ammonimento scritto;

10.3  Sospensione dall’attività per un periodo di tempo definito;

10.4  Espulsione dall’Associazione.

10.5   Si ricordi che rimane salva la facoltà dell’Associazione di richiedere il risarcimento dei danni cagionati da atti e/o comportamenti contrari al regolamento, alla Carta Etica ed allo Statuto.