2020 🧡🖤??? Nonostante tutto…. 😎 Discorso del Presidente di fine anno

Consueto appuntamento a reti unificate del Presidente Toni 😂:

Tutto l’inverno 2019/2020 passato a faticare su e giù per le ciclabili, per le strade, anche di montagna, poi ripetute in pista, con i velocisti e ostacolisti che si preparavano alla grande, fra sprint veloci, lattacidi e passaggi degli ostacoli.

Eravamo già gasati, pronti a goderci il risultato primaverile, dopo un inverno, sofferto fra sudore e freddo in quel di Trento al Campo Coni.

A Gennaio, la prima gara per crossisti e mezzofondisti, precisamente il giorno della Befana, siamo riusciti ad organizzare un pulmann per 20 atleti, direzione Campaccio… avevamo già l’acquolina in bocca insomma.

Poi, le indoor, ad Ancona il 1 e 2 febbario 2020, siamo riusciti con un intero Pullman di atleti, 42 ragazzi per la precisa, ad essere presenti…. 😎 poi Parma e Padova.

Ad Ancona, appunto, i primi veri risultati, con un sacco di personali, certi addirittura da minimi italiani.
Si prefiggeva un apertura di stagione da fuoco…

Poi purtroppo è successo quello che sappiamo tutti…
Come in un risveglio brusco, di colpo, come una spugna cancella la lavagna, tutti le nostre idee per un 2020, atleticamente parlando, meraviglioso, erano svanite.

A marzo già stagione finita si pensava, un incubo, che ancora adesso mi fa venire i brividi.
Macché sta succedendo ci si diceva, un virus, un microbo ci sta annientando…
Confusi, frastornati, sembrava la fine del mondo.
Sportivamente parlando poi, un periodo di circa 50 giorni completamente senza atletica, rinchiusi in casa a sperare che la fiammella nei nostri ragazzi non si spegnesse.
Esercizi al cellulare, telefonate, persino incontri con i gruppi via web, …. che periodaccio putei… na fadigaaaa che spero non si ripeti, veramente !!

La rabbia per tutto questo, mi saliva sempre più ogni giorno che passava, la sensazione che tutto quanto costruito, faticato e voluto, svanisca era oramai quotidiana… una vera e propria brutta sensazione…
Non posso stare fermo con le mani in mano mi dicevo e come un alpinista , un rocciatore, che di un fessurina ne ricava un appiglio, cercavo nei vari decreti, disperatamente, quella parola, quella frase che ci lasciasse riavviare l’attività…
Il 4 maggio è giunta la notizia ed ecco che come la mitica e famosa “palla al balzo” l’abbiamo presa al volo , ci siamo armati di coraggio, di responsabilità e qual si voglia onore, per ripartire e stavolta addirittura a Masen, nel nostro paradiso terrestre, che nel frattempo avevamo finito o quanto meno i primi due lotti erano ultimati e quindi pista agibile.

Un vero sollievo, vedere ritornare a calcare la pista, tutti, o quasi tutti i nostri atleti !! chessssollievooooo putei !!!!!

Ok, adesso i giovani erano abbastanza a posto, ma i Master?
I Masteroni, la forza trainante del mondo atletica su strada e montanaro, nonché come dico sempre io, il monito per i giovani, non potevamo lasciarli senza gare.
Comunque in un anno così 102 dei nostri hanno partecipato a 539 manifestazioni. NON MALE!!!
Ed ecco che il motore del Circuito Vertical ha cominciato a girare, domande, lettere telefonate in questura, per poter correre… robe da matti !!!
Comunque fatte le abbiamo e tutti quanti vissero felici e contenti ensoma 😅😅

Luglio è passato senza gare diciamo, a parte il campionato provinciale di corsa in montagna 2020 a Roncone, che abbiamo vinto 😎🏆
Quindi poi, solo ad agosto, siamo riusciti a vincere un titolo italiano in staffetta e persino un bronzo sempre in staffetta, nella corsa in montagna al Campionato Italiano di corsa in montagna a staffetta, a Malonno il 1° agosto, a cui segue poi anche il Bronzo di Luna Giovanetti a Venaus in quel di Torino agli italiani individuali.

Poi i test cronometrati, i famosi TAC, permettevano le qualificazioni agli italiani , ne abbiamo fatti alcuni, quindi dopo, tutti al mare, per il ritiro estivo a Cesenatico (25/30 agosto 2020). che, siamo riusciti a farlo, sempre grazie al gran coraggio e determinazione della società.
Portarli al mare ha dato un senso di rientro alla normalità, è stato molto importante e siamo rientrati con una gran voglia di riscatto.

8 Medaglie, prestazioni ottime da parte dei ragazzi e cadetti ad Arco, i primi di settembre, nei campionati regionali ragazzi e cadetti, dopo il ritiro spirituale e sportivo a Cesenatico.

Nel frattempo, sempre, a inizio Settembre, la prestazione magnifica di Matteo Vecchietti, che alla Marcialonga running è arrivato dietro i Vip kenioti dava lustro e notorietà alla società. Lo stesso Matteo, ci ha fatto pure partecipare al Campionato Italiano di maratona svoltosi a Reggio Emilia lo scorso 13 dicembre per noi un grandissimo onoreeee.

Ritorniamo al mondo giovanile, perché non ho raccontato tutto quanto raccolto quest’anno?
Perché se la notizia di Angela nei carabinieri ha fatto sobbalzare la società dall’emozione, oppure la qualificazione ai campionati italiani di due allievi quali Filippo e Lia, avevamo ancora da esultare una ultima volta, anzi, a dire il vero, due volte, prima di congedare l’anno atletico 2020, o quel poco che abbiamo fatto, ed è stata per la vittoria di Pietro Pellegrini al CAMPIONATO ITALIANO ALLIEVI e JUNIOR a Modena che si è laureato campione italiano nei 3000m e vice campione italiano nei 1500m. Che gioiaaaa !!!!! Immensaaaaaaaa !!!!!

Che dire ?? FANTASTICO siamo riusciti a raggiungere ottimi obiettivi nonostante la pandemia abbia inciso molto su molti fronti, sportivo, e umano in primis.

E comunque, se questi sono i risultati in una a dir poco triste annata, figuriamoci se fosse stato un anno normale 😎🏆😎🏆😎🏆

4 CAMPIONI ITALIANI fra staffette e individuali
2 BRONZI ITALIANI DI MONTAGNA
8 MEDAGLIE REGIONALI CADETTI
12 MEDAGLIE REGIONALI ALLIEVI E JUNIOR
2 TITOLI DI SOCIETÁ

La nostra società si è data molto , ma molto da fare quest’anno, per tenere accesa la “candela” atletica, in Trentino, quando qualcuno ci dava dei “sprovveduti”… abbiamo organizzato gare in montagna tutta l’estate, in pista appena si è potuto, con la ripartenza di Mezzolombardo in primis, ha partecipato a tutto le gare massime possibili, coinvolto più ragazzi, dato possibilità di allenarsi a Masen agli elite trentini.

Noi crediamo che ci si debba dare da fare quando si sceglie di capeggiare una società e ancor di più se la società deve rappresentare delle persone, la società sportiva per i sportivi, i sindacati per i lavoratori.
Ognuno pensi al bene dei loro affiliati, che cosi facendo miglioriamo su più fronti.

Ringrazio tutti, i primis i miei ATLETI, Master e Giovani, che hanno creduto in tutto e per tutto quello che la società poteva permettersi di fare.

Ringrazio i genitori, che hanno dato sempre e comunque segnali di feedback positivissimi e carichi di entusiasmo e coraggio a continuare per permettere sport ai loro figli.
Ai volontari, che ci hanno sostenuto nelle organizzazioni, agli autisti che muniti di mascherina e termometri, penso non abbiano misurato cosi tanta febbre agli atleti come quest’anno, che per i loro figli in una vita, al Direttivo, a Monica mio braccio destro, persona che merita un mio applauso, ma non solo lei da applausi, perché se non ci fosse bisognerebbe inventarlo, Maurizio, carico di lavoro in segreteria, a Michele per il sito e i social, a Giulia per le collaborazioni in tutto e per tutto, a Chiara nelle iscrizioni e tesseramenti, a Lara nell’abbigliamento, a Carlo per i Master anche se quest’anno purtroppo non si è proprio potuto organizzare niente, a Davide per gli aiuti al P.C nelle gare, poi, a Steno per le 200 petumiere de cemento per el piazzale dello spogliatoio :-D, un orgoglio di Direttivo.

E infine di quest’ultimo voglio parlare: LO SPOGLIATOIO, Ringraziamo gli alpini di Verla, per la posa della platea.
Ringraziamo tutte le cave di porfido Cembrane.
Ringraziamo tutti i posatori della Valle che per ben 8 sabati ci hanno dedicato il loro tempo in volontariato, a tutti i manovali che di volta in volta si avvicendavano, tutti insieme a regalarci, un piazzale di oltre 400mq. interamente di porfido a valorizzazione sia dell’impianto sportivo sia a valorizzazione del nostro prodotto locale.
Una delizia che è come la ciliegina sulla torta.
Un grazie all’Amministrazione del Comune di Giovo, e al suo SINDACO VITTORIO STONFER, poi, uno particolare alla Comunità di Valle capeggiati dai suoi vertici SIMONE SANTUARI e PATRIZIA FILIPPI, compresa la conferenza dei Sindaci, di tutta la Valle, che hanno creduto all’impianto di Valle e ci hanno permesso il completamento dello stesso.

A tutti gli allenatori ed autisti che ogni anno permettono l’attività dei vari gruppi, a tuttissimi ensoma un GRAZIEEEEEEEEEEEEEE di CUOREEE !!!!!!!

Infine una grazie ai nostri sponsor, elencanti in ordine alfabetico, che ci
hanno permesso tantissimo quest’anno:

AESSE SERVICE – LAVIS
AUTOSCUOLA M8 DI ALBERTO MIOTTO
AVIS TRENTINO
BL – BYCICLE LINE – LAVIS
CANTINA DI MONTAGNA – CEMBRA
CARROZZERIA TESSADRI – MONTESOVER
CASSA RURALE DI TRENTO, LAVIS-MEZZOCORONA-VALLE DI CEMBRA
CONAD CITY DI LORENZO PAOLAZZI (CEMBRA)
ITAS LAVIS
FARMACIA DELLO SPORTIVO – CEMBRA
LAVIS AUTO – LAVIS

MOLINARI SPORT
OFFICINA DA FRANCO – LAVIS
PIZZERIA QUADRIFOGLIO
PMB MOVIMENTI DI TERRA, AUTOTRASPORTI, LAVORI STRADALI
PROGETTO PORFIDO – LASES
RISTO 3, LA RISTORAZIONE IN TRENTINO
SCAIAROL SERRAMENTI GRUMES
SI&GI COSTRUZIONI ELETTRICHE
TS SERVICE – TRENTO

BUON 2021 A TUTTI ATLETAZZI,
TRANQUILLI, TORNEREMO A GAREGGIARE, VIVERE NORMALI,
NOI SIAMO PIÙ FORTI

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Email this to someone
email
Share This Post On