LA SQUADRA ITALIANA VINCE IL 19 MILITARY CROSS DI BELLINZONA

C O M U N I C A T O   S T A M P A

LA SQUADRA ITALIANA VINCE IL 19 MILITARY CROSS DI BELLINZONA

La squadra ASSOARMA TRENTO ha riportato sabato scorso una straordinaria vittoria in campo internazionale classificandosi al primo posto assoluto al Military Cross di Bellinzona in Svizzera . La  formazione composta tutta da atleti  trentini, si è battuta strenuamente in questa competizione particolare a staffetta biathlon, duathlon, raggiungendo con grande soddisfazione il podio più alto.

La gara si snodava su un percorso di quattro tratte nella fantastica cornice dei castelli della città di Bellinzona. La capitale del Ticino ha ospitato questa diciannovesima edizione, richiamando squadre non solo svizzere ma anche estere provenienti da altri paesi europei , tra le quali Germania e Francia per un totale di cinquanta teams .

La prima tratta ha portato il primo podista , l’ Assistente Capo Riccardo Baggia dalla Piazza del Sole ai Saleggi passando per il centro storico ed il Castel Grande. In questa località è avvenuto il lancio del corpo di granata

( un simulacro di gomma ) su un bersaglio alla distanza di c.a.15 metri, che ha centrato perfettamente. Poi Baggia,  ha passato il testimone all’ AU Simone Moletta,  che ha superato in sella ad un mountain bike un percorso ad ostacoli naturali ed artificiali, passando lungo gli argini del Ticino, raggiungendo un campo militare dove ha effettuato il tiro con carabina ad aria compressa, dove ha centrato cinque centri su cinque.

Poi è stata la volta del  terzo frazionista , Don Franco Torresani, in veste di Cappellano Militare . Egli ha effettuato un durissimo percorso che lo ha portato a passare attraverso tutti i tre castelli di Bellinzona ed arrivare al Sasso Corbaro. L’ultimo frazionista, Capitano di Fregata Giorgio Martini,  dopo un tratto di falso piano è sceso in picchiata sul traguardo al centro della città , posizionato lungo il Viale della Stazione. Per lui questa è stata la sua quattordicesima edizione.

Le condizioni meteorologiche sono state molto favorevoli e la pioggia dei giorni precedenti non aveva causato problemi sul percorso.

Anche la premiazione è avvenuta sotto il sole  e grande è stata l’emozione dei trentini chiamati sul podio durante la cerimonia di premiazione svoltasi all’interno del Castel Grande, alla presenza di numerose autorità . Agli atleti trentini sono stati attribuiti tutti gli onori con la consegna di medaglie e di  trofei in cristallo, raffigurante la cattedrale di Bellinzona la “Collegiata”da dove la mattina presto era stata impartita la benedizione alla manifestazione dal cappellano militare e dall’arciprete decano.

La squadra  ASSOARMA oltre che come squadra prima assoluta e come prima delle categorie militari ha ricevuto un ulteriore premio come migliore squadra estera e Riccardo Baggia assieme a Simone Moletta e Don Franco Torresani sono stati premiati come migliori atleti di “tratta”.

Alla fine presso il Municipio di Bellinzona è seguito uno standing dinner che ha concluso con un tocco di saporita gastronomia questa competizione  che ogni anno si va sempre più affermando in ambito internazionale, grazie anche all’infaticabile lavoro da parte del Ten.Col.di Stato Maggiore Generale Stefano Brunetti , “gran organizzatore” dell’evento ed al suo staff composto da 150 persone tra militari e volontari della  protezione civile.

 

Share this...
Share on Facebook
Facebook
Email this to someone
email
Share This Post On